Abilitare l'esecuzione di javascript.
'S','1','Obbligatorietà dei crediti Ecm: Il punto sulle sanzioni'
'S','2','31/10/2016

Quello delle prevedibili conseguenze negative in caso di mancato adempimento dell'obbligo Ecm è un problema dalle molte facce, di cui quella delle possibili sanzioni disciplinari è soltanto una e non necessariamente la più importante.

L'obbligo di conseguire i crediti formativi ECM, per chi opera nella sanità pubblica e privata, secondo le modalità definite dalla Commissione Nazionale ECM stabilita presso il Ministero della Salute, è ormai parte integrante sia dei codici deontologici delle diverse Professioni sia della normativa statale.

A livello legislativo l'obbligo è codificato nella legge n. 214/2011, che recita testualmente:
"La violazione dell'obbligo di formazione continua determina un illecito disciplinare e come tale è sanzionato sulla base di quanto stabilito dall'ordinamento professionale che dovrà integrare tale previsione entro 12 mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto".

La norma si applica sia alle professioni sanitarie sia ad altre professioni "liberali" (Ingegneri, architetti, avvocati, notai, commercialisti, e ragionieri, geometri ecc.) alcune delle quali già precedentemente avevano iniziato a sanzionare l'inadempimento dell'obbligo formativo da parte dei propri appartenenti. A questo riguardo la Corte di Cassazione, Sezione III Civile, con numero 2235 del 1° febbraio 2010, nel respingere il ricorso di un notaio contro la sanzione disciplinare della censura applicatagli dall'Ordine per non aver conseguito tutti i crediti formativi aveva affermato che il mancato aggiornamento professionale comporta un danno al decoro e al prestigio della professione, ed è quindi giusto che il mancato rispetto delle norme in tema di formazione continua sia soggetto alle stesse sanzioni previste in caso di gravi errori tecnici.

Con un po' di lentezza la macchina dei controlli si è messa in moto anche per le professioni sanitarie: nel 2013 il COGEAPS (Consorzio Gestione Anagrafica delle Professione Sanitarie) e la Commissione Nazionale ECM hanno definito le seguenti regole: Ad esempio, l'ultimo aggiornamento del Codice deontologico dei medici approvato il 18 Maggio 2014 all'art. 19 (Aggiornamento e formazione professionale) stabilisce: "Il medico nel corso della sua vita professionale persegue l'aggiornamento costante e la formazione continua. per lo sviluppo delle conoscenze e delle competenze professionali tecniche e non tecniche favorendone la diffusione ai discenti ed ai collaboratori. Il medico assolve gli obblighi formativi. L'ordine certifica agli iscritti ai propri Albi i crediti acquisiti nei percorsi formativi e ne valuta le eventuali inadempienze."

La prima verifica sul campo dell'apparato sanzionatorio si è avuta nel 2015, quando è stata disposta d'ufficio la cancellazione dall' Albo nazionale speciale dei medici competenti di oltre 3500 medici non in regola con il conseguimento dei crediti formativi.

Nel giugno 2016 il ministro della Salute Lorenzin nel corso di una conferenza pubblica, ha annunciato un' indagine su chi omette di seguire i corsi ECM. Nella stessa sede è stata propugnata la proposta di obbligare i medici ad esporre nel proprio ambulatorio, studio, etc. la certificazione di avvenuto aggiornamento ECM.

Nei fatti ogni azione sanzionatoria rimane esclusa fino ad aprile 2017, quando saranno consolidati nella banca dati Cogeaps i report di tutti gli eventi formativi del triennio 2014-2916 organizzati dai vari provider nazionali e regionali.

L'enfasi spesso eccessiva sul ritardo degli Ordini rispetto alle sanzioni disciplinari non deve tuttavia far dimenticare la presenza di numerose altre forme di sanzione 'indiretta' a cui già ora è esposto il sanitario che evade l'obbligo ECM.

Vediamone alcune:
Sempre più frequentemente le aziende sanitarie, sia pubbliche che private (Case di Cura, Laboratori, Poliambulatori, etc.) nell'ambito delle verifiche ed ispezioni per la certificazione della Qualità devono documentare l'ottemperanza all'obbligo Ecm da parte del proprio personale. Le rilevazioni di "non conformità" di un certo rilievo può pregiudicare l'esito della certificazione e mettere altresì a repentaglio gli accreditamenti e/o le convenzioni dell'azienda a livello regionale o di Asl.

In modo del tutto analogo occorre attendersi una forte penalizzazione nella determinazione del premio annuale di assicurazione per le strutture che non sono in grado di certificare l'aggiornamento professionale del proprio personale.

Lo stesso vale ovviamente per gli accreditamenti, convenzioni e premi assicurativi pagati dei liberi professionisti.

Il discorso si fa poi molto più serio nell'eventualità che si verifichino degli eventi avversi nel corso dell'attività professionale. Il giudice, chiamato a valutare, sia in sede civile sia in sede penale se nel comportamento del professionista possono ravvisarsi profili di imprudenza, imperizia o negligenza, non essendo egli stesso un esperto della materia, sarà portato a basare il suo giudizio sulla presenza di elementi oggettivi. In questi casi l'impossibilità del professionista a documentare il pieno adempimento dell'obbligo di aggiornamento può pesare in maniera determinante sull'esito del giudizio.

Molto verosimilmente anche le società Assicuratrici potranno contestare l'illecito disciplinare per giustificare il rifiuto di risarcire il danno.

Molto chiara a questo riguardo la posizione espressa dall'Ordine dei Medici di Firenze:
(http://www.ordine-medici-firenze.it/index.php/faq/256-ecm-alcune-cose-importanti-da-sapere)

"… un medico che non fosse in regola con i crediti ECM avrebbe grosse difficoltà a lavorare, sia come dipendente che come libero professionista, presso strutture sanitarie private o per il volontariato sociale perché sempre più spesso tali strutture richiedono al medico di dimostrare la propria regolarità ECM. Oppure, recentemente, alcuni Enti Pubblici come l'INAIL, prima di conferire un incarico libero professionale ad un medico, pretendono che costui dimostri la propria regolarità ECM, altrimenti si perde il diritto all'incarico. Infine non bisogna sottovalutare nemmeno il versante legale e assicurativo.

Nel caso in cui un medico cagioni un danno ad un paziente e sia chiamato a risarcirlo, l'eventuale irregolarità ECM potrebbe "pesare" in termini di quantificazione della colpa professionale, col rischio che l'assicurazione si "chiami fuori" proprio per questo motivo. In conclusione, al di là dell'esistenza o meno di specifiche sanzioni, ogni medico e odontoiatra dovrebbe mantenersi in regola con l'obbligo ECM, sia per non perdere occasioni di lavoro, sia per non subire contestazioni di tipo legale o assicurativo."


Per completezza di discorso è bene ricordare che l'obbligo dell'ECM compete al singolo professionista in quanto tale e non alla struttura di appartenenza. La Corte di Cassazione (sentenza 21817 del 19.09.2011) ha stabilito che non sussiste a carico delle Asl l'obbligo di predisporre e organizzare corsi di aggiornamento e formazione per i propri dipendenti ne è un diritto di questi ultimi di ottenere direttamente dall'Asl di appartenenza la promozione e l'organizzazione di tali attività, ma è il professionista sanitario che deve provvedere a garantire il rispetto dei suoi obblighi formativi.

'
'X','News'
'1','','ID','Espr1'
'2','','235','02/12/2016 - 2016: l'anno della FAD'
'2','','234','01/12/2016 - I conti del triennio 2014-2016 e le prospettive per quello in arrivo'
'2','','205','07/09/2016 - Buone notizie per chi è rimasto indietro con i crediti'
'2','','230','01/11/2016 - Due serie di corsi in materia di psicologia clinica e psicoterapia'
'2','','231','03/10/2016 - Corso "Emergenza Zika": l'offerta di settembre'
'2','','228','15/01/2017 - Due corsi per migliorare la capacità di comunicazione con i pazienti stranieri'
'2','','227','09/01/2017 - Il corso "International Hospital"'
'2','','226','15/01/2017 - Il corso "Immigrazione, salute e medicina transculturale"'
'2','','229','20/04/2016 - La collana "Casi clinici in Scena"'
'2','','225','10/02/2016 - Le novità del 2016'
'2','','212','30/03/2016 - Collana: interazioni farmacologiche'
'2','','224','01/12/2015 - Offerta sui corsi della collana "Medicina del Lavoro e sicurezza degli ambienti di lavoro"'
'2','','223','22/10/2015 - Tutto quello che fareste bene a sapere sulla metagenomica (e forse non avete mai avuto il tempo di farvi spiegare)'
'2','','222','17/07/2015 - Continua l´offerta estiva sui corsi legati all´alimentazione'
'2','','221','16/07/2015 - Nuova collana: 10 corsi in materia di psicologia clinica e psicoterapia'
'2','','220','23/06/2015 - Offerta estate: "Assaggia la FAD!"'
'2','','219','05/05/2015 - Speciale Expo 2015: due corsi FAD in offerta su Alimentazione e Salute'
'2','','207','01/04/2015 - Sono ora sei i Provider Standard EcmCampus'
'2','','218','10/12/2014 - Le novità della Conferenza Nazionale ECM'
'2','','217','16/11/2014 - Offerta del corso "Ebola: precauzioni, misure di protezione e indicazioni per tutte le professioni sanitarie"'
'2','','216','31/10/2014 - Offerta prevendita fino al 15 novembre: "Rischio Ebola: siamo davvero pronti?"'
'2','','215','01/09/2014 - Offerta di settembre: Focus sul DNA'
'2','','213','17/07/2014 - Offerta last minute di agosto'
'2','','214','10/07/2014 - Le nuove norme sulla valutazione dell'apprendimento nella FAD'
'2','','211','18/04/2014 - Offerta di primavera: Focus su concepimento, gravidanza, medicina riproduttiva'
'2','','209','03/01/2014 - 150 Crediti anche per il triennio 2014-2016'
'2','','201','05/12/2013 - MyEcm'
'2','','114','13/09/2012 - Forum ECM: Le novità sul Dossier Formativo'
'2','','121','02/04/2012 - Fino al 23 aprile la pioggia di crediti continua...'
'2','','206','09/10/2013 - Nuovo corso di aggiornamento per tutte le professioni sanitarie su "Violenza sessuale e violenza domestica"'
'2','','204','05/07/2013 - Estate low cost: 50 crediti ECM sulla cresta dell’onda'
'2','','203','30/05/2013 - Formazione continua e abilitazione professionale: il nuovo sistema inglese'
'2','','202','19/03/2013 - Ora anche per gli infermieri il 100% di formazione a distanza'
'2','','120','28/02/2012 - A marzo crediti low-cost per tutto l'anno: 5 corsi online a 0,95 euro/credito'
'2','','119','26/10/2011 - Forum ECM: Perché va incrementata la Formazione a distanza. Limiti rigorosi ai crediti da eventi sponsorizzati'
'2','','103','05/11/2010 - Il Nuovo Sistema ECM presentato a Cernobbio'
'2','','115','20/10/2010 - Novità della seconda conferenza nazionale ECM'
'2','','113','27/02/2010 - Il decreto sui costi dell’ECM'
'2','','112','29/01/2010 - Il sistema di accreditamento nazionale dei Provider'
'2','','102','10/08/2007 - Crediti ECM per il triennio 2008-2010'
'2','','104','13/04/2006 - La formazione a distanza nell’ECM'